Moniga del Garda.

Tè Bambo  comincia come aveva finito lo scorso anno, i fratelli Zuklic in gran spolvero, Bruno Fezzardi rientra nella flotta con un buon terzo posto.


brunelli-tè.bambo

 

Si è corsa domenica 03 Marzo la decima edizione del Trofeo per Maurizio Brunelli organizzato ottimamente dall’associazione Vela Crema.
Previsioni meteo da week end davanti al  caminetto e trasferimento a Moniga il sabato con pioggia e 25/28 nodi ( con raffiche sopra i 30) che fanno planare  i fortunati e fradici equipaggi .
Inizia la stagione  dopo una intensa attività invernale, tante novità nella  flotta che mischia le carte del mazzo come al'inizio di una nuova mano di poker.
19 Barche al via

il comitato conosce bene la classe Carmelo Paroli e Carla Malavolta  aspettano mezz'ora per vedere se l'anomala aria da terra  può reggere e danno il primo  via , dopo un richiamo generale .

Circa  8 nodi da terra direzione sud ovest  pressione abbastanza omogenea ,parte in barca Tè Bambo con appena sottovento Mahhai più , la flotta  si sgrana velocemente alla boa di bolina Te Bambo è primo seguita da Bessi bis con Pier Omboni che timona orfano dei fedeli Zenoglio e Carattoni ma con il'ormai ristabilito armatore Giuliano Montegiove e Davide Ballarini  a bordo.
Le posizioni sono le stesse all'arrivo terzo chiude Mister Max con Alberto Bonatti che guida e gli ex  di Avec  Plasir al solito a bordo ,quarto Mhaai  con il nuovo presidente della classe Marina Guerra in barca e quinto Folegadros .

Seconda prova  aria calata  a 6 nodi e campo difficile per variazioni di pressione  ,sembra buona la partenza in boa ed infatti tutti i favoriti sono li, ma  alla fine del lato tre barche partite in barca comitato chiudono con  notevole vantaggio sono Aquilotto.  la barca d casa Vela Crema e Folegandros, con al timone Andy Zuklic.
Nella prima poppa  tengono le posizioni ,El Moro che ha quasi vinto tutto lo scorso anno è il primo dei rimontati e ripresenta al timone Enrico Sinibaldi  tirato a lucido.
All'arrivo vince Aquilotto di Paolo di Lecce che per l'occasione aveva l'altro Zuklic Luca  a chiamare , secondo El Moro che al  fotofinish soffia la seconda piazza a Folegandros che chiude terzo ,quarto Tè Bambo  in rimonta , quinto Caipirinha  di Martin Rejentes con l’inossidabile bruno Fezzardi al Timone .

Terza prova  ancora meno aria e campo con evidenti zone di pressioni differenti ,gira la boa Fezzardi davanti a Folegandros e Bessi bis ,nel lato di poppa Corbucci su Tè Bambo  che ha girato dietro il terzetto  chiama la strambata a metà lato  e va prendere una pressione in aumento che lo porta in boa interno e tenere fuori Caipirinha  che chiude secondo davanti a Bessi bis che riscatta la  seconda prova deludente  peraltro gravata da una partenza  anticipata , terzo Folegandros ,e quarto Pegaso di Valerio Manfrini & co. con al timone Fausto Pierobon noto armatore della vela d’altura che si è cimentato con il “monotipo del garda “ con risultati in crescita .

Vince Tè Bambo che comincia l’anno come ha finito il precedente  , Fabio Gasparri  che vince anche la classifica armatori timonieri al timone , Pietro Corbucci  Tattica e drizze , Maurino Spagnoli  alle scotte  e Giovanni Bernamonti a  prua ,
secondo Folegandros , Andy Zuklic  al  timone, con Alex Ronchini ,Terzo Bruno Fezzardi  che rientra nella flotta  a bordo di Caipirinha di Martin Rejentes.
Ottimo il quarto posto di Aquilotto portato da Paolo di Lecce coadiuvato da Luca Zuklic.
Chiude quinta la neo barca presidenziale Mhaii più.

I prossimi appuntamenti: la prima delle  lunghe a Bogliaco il trofeo Bianchi a metà mese, e l’ultimo week end Trofeo Valle delle Cartiere  a Toscolano Maderno .


Sponsor

Notizie correlate